Terra e vino, vino e storia

Parlare dei vini Ceotto per parlare di Colfosco, dei suoi campi, di filari al sole, di verdi colline, di quei castelli e paesaggi che cinque secoli fa Cima da Conegliano mise come sfondo alle sue tele, paesaggi ancora riconoscibilissimi nella loro armonia e che provocano le stesse suggestioni.

Parlare di Colfosco per parlare della millenaria tradizione contadina testimoniata dalle case rurali con lo stemma dei Collalto. E quel fiume, sacro agli Italiani, sulle cui sponde si consumò quella guerra dalle immani devastazioni. Queste balze per anni furono quasi un reliquiario al sole, restituivano schegge di bombe, elmetti, scarpe, armi celate nelle sacche nascoste. Ora si sono riprese la pace ed i silenzi, quei silenzi rotti a primavera da improvvisi, stupefacenti concerti di cinguettii, quei silenzi che il sole d’estate sembra dilatare.

E quando arriva il tempo della vendemmia ecco rinnovarsi la secolare tradizione di un rito festoso, mentre umori mostosi impregnano l’aria, il verde lascia spazio ai colori d’autunno ed i filari spogli aggiungono armoniose e perfette geometrie alle geometrie dei campi.

È in questo contesto che opera da 50 anni l’azienda vinicola Ceotto: nel pieno rispetto della secolare tradizione della vitivinicoltura veneta ed adottando, nel contempo, la più avanzata tecnologia enologica per la produzione, l’imbottigliamento e la maturazione dei vini.

Ogni bottiglia Ceotto è la testimonianza di impegno, ricerca e passione e di quel processo misterioso che permette alla bellezza della terra di trasformarsi in aroma sublime. Il legame tra il vino e la terra che l’ha prodotto: uno dei più bei regali della natura.

Tra la riva del Piave e i castelli del Cima

Catalogo prodotti

Consulta il catalogo dei nostri prodotti nel box sottostante oppure scarica la versione in PDF.

Seguici su Facebook